[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

Matrìca, via libera dalla conferenza dei servizi alla realizzazione della prima fase del “polo verde” (mercoledì 22 febbraio 2012)

«Sì alla realizzazione della prima fase del progetto per il polo verde». La Conferenza dei servizi che si è tenuta oggi negli uffici del settore Ambiente della Provincia di Sassari, a Baldinca, ha dato il via libera a quella che nel progetto di Matrìca viene definita come Fase 1, ossia quella che prevede la realizzazione degli impianti per la produzione di monomeri e oli lubrificanti biodegradabili da oli vegetali naturali.
Alla seduta odierna, la terza da quando la conferenza si è insediata formalmente, hanno partecipato i rappresentanti di Matrìca, Eni, Polimeri Europa, Novamont, Icaro, Arpas, Provincia di Sassari, Comune di Porto Torres e Consorzio industriale provinciale di Sassari. Riuniti per analizzare la situazione in vista del rilascio dell’Aia – l’autorizzazione intergrata ambientale – i tecnici hanno ragionato sul fatto che «tutti gli aspetti ambientali da ricomprendere nell’Aia e nel Piano di monitoraggio e controllo potranno essere stabiliti solo quando verrà definito il dettaglio progettuale dell’opera», come hanno sostenuto Provincia e Arpas. Partendo da questa premessa, tuttavia, il tavolo ha convenuto che – «poiché il progetto di Matrìca ha un carattere di assoluta novità e la definizione del dettaglio progettuale richiesto è realizzabile esclusivamente in una successiva fase di ingegnerizzazione del progetto stesso», come è stato sottolineato da più parti – è comunque possibile concordare a priori «un quadro di prescrizioni che, mediante un monitoraggio preliminare, accompagni la società nelle prime fasi di avviamento degli impianti e fino alla messa a regime degli stessi».
Alla luce dei chiarimenti e degli impegni presi dalla società rispetto alle questioni poste sul tavolo, la Conferenza dei servizi si è espressa favorevolmente alla realizzazione della prima fase del progetto “Polo verde”. A questo punto «la Provincia, che è l’ente competente, è pronta farsi carico dell’impegno di rilasciare l’Aia nei tempi dovuti – assicura l’assessore provinciale dell’Ambiente, Paolo Denegri – favorendo il celere avvio di un progetto dal quale tutto il territorio si aspetta moltissimo».

[ Torna all'inizio della pagina ]