[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

LA DENUNCIA DI ALESSANDRA GIUDICI: «IL BLOCCO DELLA FORNITURA DI ETILENE DA PARTE DI POLIMERI È L’ENNESIMO SCHIAFFO AL TERRITORIO» (giovedì 12 marzo 2009)

La richiesta avanzata oggi da Polimeri Europa a Ineos di azzerare il ritiro di etilene di sua fornitura – oltre a significare di fatto la fermata della sezione di ossiclorurazione e quindi dell’intero impianto di produzione di Cloruro di Vinile Monomero (CVM) da parte della stessa Ineos – rappresenta l’ennesimo atto di prepotenza da parte di Polimeri e del suo azionista di riferimento, ossia Eni.
Ancora una volta il territorio e le sue istituzioni rappresentative si trovano costrette loro malgrado a fare i conti con decisioni assunte unilateralmente e senza la minima spiegazione. Si tratta di comportamenti inaccettabili e in quanto tali da condannare senza mezzi termini.
Chiediamo la sospensione di qualsiasi azione che possa mettere a repentaglio l’attività produttiva del polo industriale di Porto Torres e l’intero sistema economico della Provincia di Sassari.
Come già ribadito a più riprese e in maniera perentoria in questi ultimi mesi, il territorio e le istituzioni che lo rappresentano non sono e non saranno disposte ad accettare passivamente i comportamenti pirateschi di un’industria che da questo territorio ha avuto tutto e oggi, contravvenendo ad accordi e impegni presi, se ne vuole andare. Ci opporremo con ogni forza per fare sì che ciò non avvenga.

Alessandra Giudici, presidente della Provincia di Sassari

[ Torna all'inizio della pagina ]