[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

NOTA DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI SASSARI, ALESSANDRA GIUDICI,IN RIFERIMENTO ALLE DIMISSIONI PRESENTATE IN MATTINATA DALL'ASSESSORE DANIELE SANNA (Wednesday, November 20, 2013)

Questa mattina, a due giorni dall'approvazione del bilancio di previsione, l'assessore alla Cutura, Sport e Turismo della Provincia di Sassari, Daniele Sanna, ha rassegnato le sue dimissioni dall'incarico. A riguardo si esprime il presidente della Provincia di Sassari Alessandra Giudici: “In merito alle dimissioni dell'assessore, mi preme in primis ringraziare Daniele Sanna per il suo impegno e l'egregio lavoro svolto a guida del suo Assessorato. Comprendo altresì che in un momento così complesso e difficile per l'Ente, caratterizzato da tagli pesanti, pressioni e limitata disponibilità di risorse, possa essere complicato lavorare per il territorio e cercare di essere presenti, al meglio, sul territorio – afferma il presidente Giudici -. I settori dello Sport, del Turismo e della Cultura, quest'ultimo di pertinenza dell'assessore Sanna assieme ai Servizi sociali, come evidenzia anche l'approvazione di un bilancio provvisorio da lacrime e sangue, subiscono in maniera palese e pesante la situazione, e per questo capisco come per Daniele Sanna sia stato difficile operare sino ad ora e, oggi, prendere la decisione di dimettersi dal suo incarico. Io però rivolgo a tutti un invito a proseguire, uniti, convinti e compatti. Dobbiamo andare avanti sino all'ultimo, sfruttare ogni singolo euro dei fondi a nostra disposizione – chiude Alessandra Giudici -.  Il momento è dei più duri, ma è nostro compito resistere e lavorare per il territorio, sino a che sarà consentito e possibile”.

[ Torna all'inizio della pagina ]